Ida Saitta


Vai ai contenuti

BioSofia

Biografia
Studi artistici discipline pittoriche e di grafica della scuola di Renato Guttuo e della suola dell'incisore Jean-Pierre Velly. Formazione universitaria giuridica.
Premio Pittura "Pirandello LIOLA" SPASIMO DI PALERMO, consegnato da Aurelio Pes
Rivista Fmagazine (London), sue gallerie d'arte virtuali, diretta da Luca Bosurgi, editor della Rivista F - Media Communication Network. (molteplici articoli sulla rivista The Guardian)
Trattato d'Arte Ideazione e Istituzione del "Magnetismo Lineare"Manifesto ideologico di principi guida pel pensiero d'arte.
Breve Saggio con contributo di testi dott.ssa Rita D'Angelo e del critico storico dott.ssa Agata Polizzi. (Il breve saggio, diffuso in numerosi eventi, ispirato ai principi guida del Magnetismo Lineare "L'essenziale pensiero in arte. L'arte essenziale nel pensiero di arte" vuole essere un contributo per gli studi di Psicologia e di analisi della psicologa Rita D'Angelo in merito a connessioni e relazioni sull' "Arte e Psiche". Il testo elaborato sarà condiviso per studi di psicologia.
Esecuzione opera Pubblica
San Biagio Platani (AG) Opera Murale " Omaggio a…" eseguita sul prospetto laterale del Municipio di San Biagio Platani.
Esposizioni permanenti in GALLERIA
- Palermo, GALLERIA AGORA
- Roma, SPAZIO MATER LOFT GALLERY
- NEW YOR CITY GALLERY BUZZEO BUILDING
SPONSOR ISTITUZIONALI E PATROCINI:
- Presidenza della Regione Siciliana;
- Provincia di Palermo;
- Comune di Palermo;
- Provincia di Roma;
- Culturalia Adnkronos;
- Siciliani nel Mondo.
Collezioni Istituzionali Pubbliche
Museo della Fondazione Roma,Presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele-Collezione Permanente
Palazzo Sciarra Roma- Collezione Permanente
San Biagio Platani (AG)Murales eseguito sulla facciata principale del Municipio di San Biagio Platani (AG) Sicilia
Museo d'Arte Contemporanea di Gibellina -Collezione Permanente
Collezioni istituzionali Private
Banca Finnat Euramerica - Roma
Adn Kronos - Roma
Banco di Sicilia - Palermo
Mostre Personali
1996 Marsala "Un salto nell'arte". Curata da Giovanna Cavarretta.
1998 al 2001 Roma, Esposizione Permanente Peguin Cafè - Palazzo Altieri, ,
2001-2002 Provincia di Palermo, Galleria "Elle Arte", curata con testi critici di Lea Matterella e Salvatore Ferlito.
2002 Roma, Villa Piccolomini, a favore dell'Aidos Vernissage Danz'Arte per La Vita, testi di Lea Matterella e Salvatore Ferlito
2003 Roma Sala Umberto, a favore dell'Aidos Vernissage Danz'Arte per La Vita
2003 Provincia di Roma, per eventi presso Galleria del Caffe Margutta, "Solo chine", testi di Lea Mattarella.
2005 Presidenza della Regione siciliana, per eventi presso Galleria Agorà, "Una Linea per Ida", Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2006 Presidenza della Regione siciliana, per eventi presso Galleria Agorà, Palermo, "MAGNETISMI", Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2007 Presidenza della Regione siciliana, per eventi presso Galleria Spazio Agorà Palermo, "ABOUT IDA", Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2007 Presidenza della Regione siciliana, per mostra itinerante presso Galleria RomaInForma, della mostra del MAGNETISMO LINEARE, Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2008 Presidenza della Regione siciliana, per eventi presso Galleria Spazio Agorà Palermo, "SEGNO CONTEMPORANEO" Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2008 Presidenza della Regione siciliana, per mostra itinerante presso "SEGNO CONTEMPORANEO" galleria ARTEMIS - RomaInForma
2008 Presidenza della Regione siciliana, per Mostra conclusa a Palermo ed itinerante Roma Palazzo Grazioli presso con la collaborazione di RomaInForma "SEGNI CONTEMPORANEO" Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi, Anna Petrova
2008 Presidenza della Regione siciliana, per eventi presso Galleria Spazio Agorà Palermo, "CONTEMPORANEAMENTE" Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi, Anna Petrova
2008 Presidenza della Regione siciliana, per mostra itinerante da Palermo a Roma,"SEGNO CONTEMPORANEO" presso galleria ARTEMIS collaborazione con RomaInForma
2008 Presidenza della Regione siciliana, per mostra itinerante da Palermo a Roma, Palazzo Grazioli, del Trattato del Magnetismo Lineare, "SEGNI CONTEMPORANEO" con la collaborazione di RomaInForma
2009 Presidenza della Regione siciliana, per mostra itinerante da Palermo a Roma presso La Galleria La Pigna Palazzo del Vicariato Maffei Marescotti "SICILIA" collaborazione RomaInForma
2009 Provincia di Palermo presso Palazzo Villa Niscemi,Palermo, "SICILIA "- con collaborazione Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi, Anna Petrova
2009 Provincia di Palermo presso Palazzo Villa Niscemi "VIAGGIO FRA LE INTERSEZIONI"- con collaborazione Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi, Anna Petrova
2011 NEW YOR CITY GALLERY BUZZEO BUILDING Sicily Trough a New a New York, Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi, Anna Petrova.
2014 Roma "Linea Mediterranea" Loft Gallery_Spazio Matter, Roma Testi Lea Mattarella e Agata Polizzi
2014 Palermo "Magnetismo Lineare" Albergo delle Povere,
2015-2017 Linea Mediterranea, Roma
2016 Padova "Arte Padova" Arte Contemporanea Italiana- Galleria Mater Loft Gallery
2017 Palermo "Le vie dei Tesori" a cura di Giuseppe Ussani d'Escobar Galleria Spazio Agorà
Mostre Collettive
1994 Castello di Anguilla Sabazia
1995 Saloni Dell'Agip Petroli, EUR, Roma
1996 Omaggio a … (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani - Marsala, itinerante spazi Istituzionali
1996 Galleria degli Artisti sede di Roma
1996 C I S A, Palermo (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani)
1996 Galleria la Sfinge, Roma
1996 Arte e solidarietà, Incontro a Villa Palomes, Palermo Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani)
1996 Il Bianco nell'Arte (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani - Marsala, itinerante spazi Istituzionali
1996 A che Gioconda Giochiamo (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani Marsala, itinerante spazi Istituzionali.
1996 A che Gioconda Giochiamo (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani Palermo, itinerante spazi Istituzionali
1997 Vi Facciamo le scarpe per andare Avanti(Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani, Marsala itinerante spazi Istituzionali
1997 Galleria la Sfinge, Roma
1997 La falce o la luna (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani - Marsala, itinerante spazi Istituzionali
1997 Cornici Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani - Marsala, itinerante spazi Istituzionali
1997 Arte new 2000 Galleria centro storico di Tarquinia mostra itinerante nei comuni
1997 Mare d'a…amare, mostra itinerante nei comuni della Sicilia Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani)
1997 Omaggio al Banco di Sicilia donazione opere(Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Palermo
1997 Sotto un pugno di Stelle, estemporanea piazza del duomo di Marsala (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani - Marsala itinerante spazi Istituzionali
1997 Consolato Generale d'Italia, sala Michelangelo, - Nizza (durate l'attività di della bottega romana dell'allievo di Guttuso
1997 L'uovo di Natale (Gruppo Arte 2001 dei Pittori Siciliani) Galleria dei Pittori Siciliani
1998 Galleria la Sfinge, Roma (bottega romana allievo di Guttuso)
1998 Galleria degli Artisti sede di Roma
1998 Decennale Pigna d'Argento Salone pittori Siciliani Palermo
1998 2° Rassegna d'Arte Contemporanea, Circolo Ufficiali di Palermo
1999 Galleria degli Artisti sede di Roma
3°Rassegna d'Arte Contemporanea; Spasimo, Palermo
1999 Galleria la Sfinge, Roma
2001 Rassegna d'Arte contemporanea, Galleria "L'Occhio in arte" Roma - Premio miglior artista Targa d'Argento
2011 Russia, "Italy Russia" esposizione con artisti russi, organizzata dalla Galleria La Pigna di Roma palazzo Maffei Marescotti _ U.C.A.I. Roma
2011 Shanghai CINA "Italia Cina" esposizione con artisti cinesi organizzata dalla Galleria La Pigna di Roma Palazzo Maffei Marescotti U.C.A.I. Roma
2017 Banca Allianz Traces of Contemporary Art, Roma a cura di Raffaella Salato
Recensioni
Stampa di Torino, Sicilia, L'ora, Il Secolo d'italia, Oggi, Repubblica, il Messaggero, La Sicilia di Catania, Fmagazine, Culturalia di Adn Kronos, Adn Kronos, Musei On-Line, Siti Web collegati, Ansa,
e il quotidiano inglese The Guardian (durante l'attività di collaborazione artistica con la rivista multimediale inglese Fmagazin London 2002-2006)
Collezioni Opere prodotte:
- Collezione "Sicilia"
NY Buzzeo Building Gallery (Ny-Usa)
Collezione "I paladini di Sicilia" ad oggi inedita
Loft Gallery_Spazio Matter , (Rm-It)
Collezione Una linea per Ida
Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà (Pa-It).
- Collezione Universo femminile
Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà (Pa-It),
Loft Gallery_Spazio Matter , (Rm-It).
Collezione Magnetismo Lineare
Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà (Pa-It).
Loft Gallery_Spazio Matter , (Rm-It)
Collezione Opere ispirate al GiacomoSerpotta (Oratorio di Santa Cita a Palermo)
Loft Gallery_Spazio Matter, (Rm-It)
Collezione Chine dal 1998 ad oggi
Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà (Pa-It),
Loft Gallery_Spazio Matter, (Rm-It)
Collezione prodotta durante studi "Guttuso" Guash 1996-1998
Cantieri Cultura Galleria Spazio Agorà (Pa-It),
Loft Gallery_Spazio Matter (Rm-It)
Alcune Edizioni e pubblicazioni di eventi di MOSTRE personali:
Cantieri Cultura edizioni,MAGNETISMI- testi di Lea Mattarella ed Agata Polizzi
ABOUT IDA- testi di Lea Mattarella ed Agata Polizzi
SEGNO CONTEMPORANEO, testi di Lea Mattarella ed Agata Polizzi
Edizioni TERRASANTA, LE SUE CHINE, testi di Lea Mattarella ed Agata Polizzi
ELLE edizioni: TERRITORI DI PASSAGGIO a cura di Lea Mattarella


Le Vie dei Tesori - Ida Saitta

I PRINCIPI DEL MAGNETISMO LINEARE


Il Magnetismo "Lineare" nasce dopo l'elaborazione dei principi preliminari delle diverse correnti artistiche del XX secolo, è la conseguente logica finale di un vissuto di esperienze e concetti umani dell'ultimo secolo.

E' un assemblaggio di teorie che all'unisono esprimono l'antifisicità e concetti come: l'astrattismo, il concettuale, la metafisica, il dualismo, la trascendenza.

All'Astrattismo, il Magnetismo LINEARE si associa, poiché come esso si spoglia e si libera di ogni dettame accademico per esprimere, con l'immediatezza del segno, tratti che tuttavia si incanalano sempre in una struttura aderente ai principi fondamentali del disegno.

Tuttavia sono evidenti sostanziali differenze.

In primo luogo la risposta dell'osservatore dinanzi all'opera astratta è diversa da quella magnetica.

L'osservatore, infatti, posto davanti l'opera astratta, è invitato alla ricerca della perfezione, nei tratti espressivi dei personaggi rappresentati e cerca di elaborarli interiormente e quando riesce, magicamente, percepisce anche se non in maniera immediata, lo sguardo dei personaggi rappresentati e la " pazzia" dello stesso folle artista creatore.

Nel MAGNETISMO, invece, l'osservatore è parte attiva nel vortice di "sobria pazzia" dell'opera stessa, percepisce lo sguardo e le cose rappresentate ma in un legame con colui che si è adoperato come guida nel nuovo percorso, "l'artista".

Concludendo possiamo quindi dire che nel MAGNETISMO l'opera non viene sviscerata e trasformata in modo introspettivo come nell'Astrattismo, ma l'elaborazione dell'opera viene esteriorizzata insieme al folle artefice dell'opera stessa.

Anche nel MAGNETISMO, il disegno accademico, le proporzioni, apparentemente inesistenti sono presenti.

La forma è la Linea, che diventa protagonista del volto, della posa, ma, a differenza dell'Astrattismo nulla è da elaborare, si trova tutto davanti a noi quasi disteso nell'opera.

Ciò che l'interlocutore vede è la rappresentazione simbolica di una stato d'animo quasi immortalato in uno scatto fotografico, la tangibilità dell'attimo catturato sulla materia, sia essa carta, legno o qualsivoglia materiale.

Tutto ciò sembra quasi appartenere al soprannaturale, all'ascetismo, ma se riflettiamo ci riconduce alla foto di un'immagine la cui attenzione del fotografo contemporaneo è catturare quel dato istante e quel dato di percezione dello stato d'animo dei personaggi fotografati.

La Linea, madre creatrice dei volti e degli oggetti posti nell'opera, ci sorprende perché ci costringe a non fingere e a riconoscere nello specchio il nostro essere universale. Noi opera di noi stessi.

Ciò che si presenta al nostro io, nell'osservare l'opera, è un sicuro approdo in un nuovo mondo, costellato di linee che, dall'opera, pervadono l'interlocutore e che da esso fuoriescono in infinite connessioni simbiotiche con la realtà.

Come "l'Informale" abbiamo rotto lo spazio ma a differenza di ciò sono sconvolti i piani creativi e non sentiamo più la necessità di sperimentare la materia perché abbiamo già sperimentato.

La sperimentazione dello spazio utilizzato per l'opera, non è più solo materia, ma c'è insita all'interno l'idea della materia usata come mezzo per rappresentarci.

Con il MAGNETISMO diventiamo padroni dello spazio perché siamo spazio noi stessi.

Il Concettuale ci ha aiutato a comprendere che l'idea di esprimere un concetto è alla base dell'arte vista come creazione d'opera.

Con il MAGNETISMO, quasi assorti nel percorso ascetico, ci si serve di Dio (del metafisico del trascendente) per concettualizzare la nostra spiritualità.

L'opera tende ad essere pura essenza, espressione di uno stato d'animo tangibile, riconducibile ad ognuno di noi.

Il MAGNETISMO ci riconduce alle teorie del Dualismo "la non Forma " ma dopo averla fatta propria, con la frammentazione dei tratti, ne nega i fondamenti anti-arte, e si ricompone nella riscoperta dell'arte stessa.

E' creazione di uno stato d'animo per mezzo dell'arte.

Con il MAGNETISMO per esprimere ciò che siamo, non esiste l'obbligo di evidenziare particolari e sfaccettature, perché resta il tratto forte e deciso della forma, sintesi estrinseca dell'essere umano.

Nel MAGNETISMO si possono ricondurre tutte le forme di espressione artistica accomunate per tratti pensieri e sintesi alla nuova teoria di lettura magnetica, come la poesia, la fotografia, la grafica, ed in ultimo, più riconducibile, la pittura.

La "linea", nell'opera, è libera crea spontaneamente il movimento il cui gesto diventa musica per suggerire l'intensità del segno.

Le esemplificazioni a cui tutto ciò si riconduce sono numerose, e di vario genere.

Il mito, in primo luogo, che non è ingenuo ricordo sommerso, ma rappresenta il lungo percorso dello spirito, partecipazione di un "vissuto", substrato di ogni cultura.

Il segno che si erge a protagonista e ribadisce nella marcata individualità del tratto, la forza.

Il simbolo che vive nell'umana cultura in cui tutti i prodotti dello spirito sono intercomunicanti.

La Linea Mito così complessa è mito-segno-simbolo.

Così quand'anche le filosofie tendano ad omologare i percorsi dell'arte, la Linea Mito, si eleva a creare un suo universo metafisico, aperto a contaminazioni, rinnegando l'inviolabilità delle ideologie, crea relazioni intersoggettive di fondamentale valenza storica e spirituale.

La Linea Mito, nel MAGNETISMO, più semplicemente,"la Linea", è presente come significato simbolico originario, prodotto di una vera e propria empatia fra le varie matrici culturali.

L'espressività "Lineare" diviene capacità di manifestare, e di far sentire, un mondo di sensi: in cui, appunto, la presenza è espressiva e comunicativa nel suo stesso essere presenza.

La "Linea" offre una potenzialità di comprensione immediata; è esempio di comunicazione diretta, priva di "stazioni intermedie", il messaggio è inviato direttamente all'interlocutore, una trasmissione di sensazioni, pensieri che l'immagine "pulita" trasmette rimanendo comunque in attesa di una azione-reazione comune all'artista ed all'osservatore.

Il segno diviene un incontro tra artista ed interlocutore è un tentativo dell'uomo di cogliere le forme dell'essere in forme "essenziali", totalità esistenziale, nell'esperienza del vissuto.

Il segno nell' opera d'arte è al servizio del pensiero, che a sua volta è al servizio dell'Essere che si manifesta nella forma.



Linea Mediterranea - Ida Saitta
Sicily Through a New Mirror - Ida Saitta
Viaggio nelle Intersezioni - Ida Saitta
Sicilia - Ida Saitta
Sicilia i Mondi Introspettivi - Ida Saitta
Segno Contemporaneo - Ida Saitta
About Ida - Ida Saitta
Magnetismi - Ida Saitta
Dialoghi Immaginari -Ida Saitta
Le sue Chine

Torna ai contenuti | Torna al menu