Ida Saitta


Vai ai contenuti

Paladini di Sicilia

Paladini Bradamante e Marfisa - Ida Saitta

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 100x130

Incontro tra Bradamante e Marfisa, la bella figlia di Amone è sorella di Rinaldo ed è cugina di Orlando. Bradamante è gelosa di Marfisa e la sfida a duello, ma nel duello Bradamante prima sbaraglia due mori, poi Ferraù che la riconosce e rivela la sua identità a Ruggiero.
(Collezione del Museo Fondazione Roma)

Paladini Orlando e Agolaccio Ida Saitta

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 100x130

Orlando è un conte, è il più forte paladino dell’esercito cristiano dei Franchi ed è nipote di Carlo Magno. La sua spada è chiamata Durindana ed era appartenuta in precedenza ad Ettore. Il suo cavallo è chiamato Brigliadoro. Il corpo di Orlando è invulnerabile per incanto, il punto debole è rappresentato dalla pianta dei piedi.
(Collezione Privata)

Paladini Rinaldo e Orlando Ida Saitta

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Rinaldo in Oriente si scontra con il cugino Orlando per amore di Angelica; all'inizio Rinaldo odia Angelica, in seguito la situazione si ribalta nel suo esatto opposto, scatenando una serie di equivoci quando i due bevono alle fonti dell'amore e del disamore. Rinaldo diventa così avversario in amore di Orlando.
(Collezione Privata)

Il Duello di Orlando e Agricane

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

il duello di Orlando e Agricane: Angelica è tornata in Oriente, ma qui viene assediata nella città asiatica di Albraca da Agricane. In aiuto degli assediati giunge inaspettato Orlando, anch'egli innamorato di Angelica, che dà prove di straordinario valore: Agricane decide di attirarlo in un bosco lontano dal campo di battaglia, fingendo di fuggire, per affrontarlo in un duello singolare e ucciderlo. Lo scontro vedrà la vittoria di Orlando, il quale tuttavia avrà modo di battezzare il suo nemico morente e di convertirlo alla fede cristiana

Le Nozze di Bradamante e Ruggiero

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Le Nozze di Bradamante e Ruggiero: Bradamante convince Carlo Magno ad indire un torneo: lei si darà in sposa solo a chi saprà resisterle in duello dall'alba al tramonto. Purtroppo, Leone ha liberato Ruggiero dalla prigione di suo padre Costantino, guadagnandosi la sua fedeltà. Quindi, Ruggiero viene costretto a combattere contro Bradamante in nome di Leone. Alla fine i due innamorati riescono a sposarsi, grazie a Leone.

Ferraù insegue Angelica

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Ferraù è uno dei più forti e soprattutto più superbi tra i cavalieri saraceni di Spagna nemico giurato del prode Orlando.
I due si trovano all'uscita del castello di Atlante, ancora una volta all'inseguimento di Angelica. Duellano per l'elmo, ma a causa di una beffa di Angelica, invisibile per il suo anello, il duello viene sospeso e l'elmo fortuitamente passa a Ferraù, il quale lo terrà, fin quando Orlando non lo ucciderà
(Collezione Privata)

Rinaldo e Ruggiero "La Danza del Duello"

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Ad Arles, Ruggiero si scontra con Rinaldo nel duello che deve decidere l'esito della guerra tra cristiani e mori. Il duello viene però interrotto da Melissa, travestita da Rodomonte, che invade il campo slealmente e scatena la bagarre.

Angelica e Bradamante

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Bradamante è innamorata di Ruggiero, un valoroso guerriero pagano che il mago Atlante, suo tutore, cerca di proteggere dall'amore. Scopre che Ruggiero è tenuto prigioniero da Atlante nel suo palazzo. Quindi ruba l'anello fatato già rubato ad Angelica e sfida il mago a duello.

Ruggero, Angelica e l'orca assasina

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 260x96

Ruggero, Angelica e l'orca assasina: Ruggiero duranteil suo viaggio, volando a bassa quota, scorge su una isola, Ebuda, la bella Angelica incatenata nuda ad uno scoglio. Il cavaliere crede di vedere una statua, ma poi si accorge delle lacrime che ne rigano il volto.
Si avvicina alla donna e le chiede chi sia stato ad incatenarla. Mentre Angelica sta per iniziare a raccontare le proprie vicende, emerge dal mare la mostruosa orca.
Ruggiero la colpisce con la propria lancia ma la pelle del mostro è più dura di un sasso. Si innalza poi in volo ed inseguito dall’orca, tenta di colpirla con maggiore efficacia. Ogni tentativo è inutile ed infine Ruggiero, messo al dito di Angelica l’anello magico che aveva ricevuto da Melissa, scopre lo scudo e fa svenire il mostro che rimane quindi rovesciato in mare.
Il cavaliere libera Angelica, la fa salire sul cavallo alato e vola con lei in cielo.



Bacail uccide l'Argaliffo Semar

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 260x96

Bacail, qui rappresentato, personaggio misto a storia e leggenda, uccide l'Argaliffo Semar. La storia tratta dai racconti di Guido di Santa Croce. A volte Bacail lo ritroviamo lui stesso arrestato a tradimento dove Irma altro personaggio inventato si uccide pugnalandosi al petto.Noto ai cantastorie insieme al prode Corradino per raccontare in battaglia lo sbaragliare dell’esercito di Zanclea alle spalle di un maestoso castello

Orlando a Roncisvalle

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 260x96

Lo sente Orlando che la morte l’afferra, giù dalla testa fin sul cuore gli scende.
Fin sotto un pino se n’è andato correndo, sull’erba verde ci si è accanto disteso,
la spada e il corno sotto sé si mette.
Volta ha la testa alla pagana gente, e così ha fatto perché vuole davvero
che dica Carlo e con lui la sua gente che morì il nobile conte da vincitore.
Confessa le sue colpe ripetutamente, per i peccati in pegno offre a Dio il guanto....
Dalla "Chanson de Roland"

Gli invulnerabili Ferraù ed Orlando

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 260x96

Gli invulnerabili Ferraù ed Orlando
Orlando non è l’unico personaggio invulnerabile del poema Orlando Furioso, c’è anche il cavaliere spagnolo Ferraù.
Se Orlando ha come punto vulnerabile la pianta del piede, quello del cavaliere saraceno è l’ombelico, ed è questo il motivo per cui è obbligato a portare una armatura rinforzata con sette strati del miglior acciaio in corrispondenza dell’addome.
Ferraù scompare dal poema dopo essere stato disarcionato da Bradamante.
Il Sararceno incontrerà e si scontrerà nuovamente con Orlando, rimanendo ucciso. Il paladino rientrerà così in possesso dell’elmo che il nemico gli aveva sottratto nell’opera Orlando Furioso. Ferraù poco prima di morire chiederà anche di poter ricevere il battesimo e Orlando glielo concederà.


Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Rinaldo e Angelica a cavallo: Importanza particolare riveste il cavallo del paladino, Baiardo, dotato di un’intelligenza quasi umana e donatagli dal mago Malagigi, cugino dell’eroe. Il cavallo nel corso dei diversi poemi verrà a volta a volta perduto e riconquistato dal personaggio.

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Alla corte di Carlo Magno durante i festeggiamenti di un torneo tra cavalieri,i giunge la bellissima principessa del Catai Angelica, accompagnata dal fratello Argalìa. La bellezza della giovane, strega immediatamente i partecipanti alla giostra che acconsentono senza indugio alla proposta della ragazza: chi riuscirà a prevalere sul fratello Argalìa in duello la otterrà in sposa, chi perderà sarà fatto prigioniero.

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 100x130

il Mago Atlante, anziano mago, che ha allevato il prode Ruggiero fin dalla sua infanzia. Riceve dono dalle stelle l’annuncio della fine del cavaliere saraceno. Atlante per salvare Ruggiero dal suo tragico destino cerca di isolarlo dal mondo, imprigionandolo in due castelli incantati e sull’isola di Alcina. Il mago possiede uno scudo incantato, capace di abbagliare le persone fino a farle svenire, e viaggia in sella all’Ippogrifo, un cavallo alato

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

La bellissima Angelica, la figlia del re del Catai . La fanciulla fa innamorare di sé tutti gli uomini, si promette in sposa a re Carlo a chiunque riuscirà a disarcionare in uno scontro suo fratello Argalia che in realtà protetto da armi incantate

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Orlando alla corte di re Carlo, durante i festeggiamenti di un torneo tra cavalieri. Dove giunge la bellissima principessa del Catai Angelica, accompagnata dal fratello Argalìa. La bellezza della giovane strega immediatamente i partecipanti alla giostra dove primo tra tutti a partecipar sarà Orlando con la complicità di re Carlo che non sa del di lui amore verso Angelica.

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Rodomonte al seguito del re d'Africa Agramante innamorato della bella Doralice. è il principale nemico di Carlo Magno e guiderà l'esercito saraceno nell'assedio di Parigi.

Olio,Vernice, Sabbia e Corallo di Sicilia su Tavola di Legno 130x100

Agolaccio fratellastro di Orlando, Paladino di Francia, divenne per volere di Re Carlo di Capua in seguito al suo valore e coraggio mostrato in Battaglia. Insieme ad altri paladini scacciò i pagani dal regno di Sanseverino e ne sposò la regina Baldiana e con essa visse in pace nel suo regno, finché un giorno andò a combattere insieme ai paladini a Roncisvalle e qui trovò la morte insieme alla maggior parte dei paladini.



Torna ai contenuti | Torna al menu